Categorized | Eventi, Ferrara, Rassegna stampa

Ricordo pubblico di Marco Pannella

Dalla Nuova Ferrara del 20 giugno 2016

«Pannella, uomo del dialogo anche con chi gli era lontano»

A un mese dalla scomparsa del leader radicale Marco Pannella l’associazione “Pluralismo e Dissenso” ha organizzato in sala Arengo un incontro dedicato alla sua figura. Il radicale Mario Zamorani ha dialogato con il politologo dell’università di Bologna Piero Ignazi. Ne è emersa l’immagine di un uomo che amava il dialogo e che cercava di parlare con le persone più lontane, quelle che avevano forse più bisogno delle risposte dei radicali, e che ha fatto della non violenza l’asse portante del movimento. Del leader radicale, Mario Zamorani conserva un ricordo particolare: «Lo ricordo in un comizio a piazza Maggiore, a Bologna, quando lo stesso Pannella ricordò come al termine di un comizio in Sardegna una signora lo ringraziò perché grazie alle sue battaglie era diventata divorziata e non più cornuta. Ma per un’infinità di argomenti, gli italiani hanno avuto la loro dignità grazie alle conquiste che nel corso dei decenni Marco Pannella ha realizzato.Quando un mese fa è mancato, c’è stata una commozione diffusa. Questo perché tutti lo conoscevano come persona rassicurante e la sua scomparsa ha generato un senso di mancanza di una presenza su cui contare. Cercava il dialogo, soprattutto con le persone più lontane da lui, anche con i brigatisti, che chiamava compagni assassini». (v.c.)

Avatar